TITOLO II: ASSOCIATI E TESSERATI

Art. 4: Affiliazione

1.Sono Affiliati alla FIRFL le società e le associazioni sportive dilettantistiche che intendano praticare l’attività agonistica, promozionale o amatoriale del Rugby League, l’Oz Tag, il Touch Rugby League, il Rugby League Nine senza fini di lucro. Le domande di affiliazione devono essere vagliate e accolte dal Consiglio Federale, secondo le modalità stabilite dal presente statuto e dai regolamenti federali.

2.Sono altresì accettate le società sportive costituite sotto altra forma giuridica non espressamente dilettantistica come, a titolo esemplificativo e non esaustivo, società per azioni, società a responsabilità limitata, cooperative sportive, purché prevedano nel loro statuto l’obbligo di reinvestire gli eventuali utili conseguiti alla chiusura del bilancio, a favore delle attività sportive giovanili, al potenziamento delle strutture ed impianti sportivi destinati alla pratica del Rugby League, l’Oz Tag, il Touch Rugby League, il Rugby League Nine e alle attività volte a migliorarne ed espanderne la diffusione.

3.Le società, le associazioni sportive dilettantistiche di cui ai precedenti commi, di seguito indicati come “Affiliati”, dovranno essere soggetti a loro volta al riconoscimento, ai fini sportivi, da parte del Consiglio Nazionale del CONI o, per delega, da parte del Consiglio Federale della FIRFL e gli Statuti degli Affiliati sono approvati dalla Giunta Nazionale del CONI o, se delegato, dal Consiglio Federale e devono essere retti da regole redatte sulla base dei principi di democrazia interna e degli adempimenti previsti dall’Art. 90 della L . n° 289/02. Ad analoga approvazione dovranno essere sottoposte le eventuali modifiche allo Statuto.

4.Per ottenere l’Affiliazione i richiedenti devono inoltrare domanda sottoscritta dal Legale Rappresentante, utilizzando i moduli prestabiliti dalla FIRFL. La domanda dovrà essere corredata dai seguenti documenti:

a – Atto costitutivo.

b – Statuto sociale.

c – Attestato di versamento della quota di affiliazione.

d – Indicazione di disponibilità per l’uso di una struttura sportiva idonea alla pratica del del Rugby League, l’Oz Tag, il Touch Rugby League, il Rugby League Nine.

5.Gli Affiliati devono comunicare le variazioni nella composizione degli organi sociali, del legale rappresentante e delle sedi legali e di struttura sportiva.

6.Le affiliazioni delle associazioni polisportive sono effettuate per l’attività sportiva del del Rugby League, l’Oz Tag, il Touch Rugby League, il Rugby League Nine con riferimento alle norme statutarie ed ai regolamenti interni.

Art. 5: Doveri degli Affiliati

1.Gli Affiliati sono tenuti ad osservare ed a far osservare ai propri iscritti, lo Statuto ed i Regolamenti della FIRFL, nonché le deliberazioni e le decisioni dei suoi organi adottate nel rispetto delle singole sfere di competenza. Ad adempiere gli obblighi di carattere economico secondo le norme e le deliberazioni federali.

2.Gli Affiliati sono soggetti all’ordinamento sportivo e devono esercitare con lealtà sportiva le loro attività, osservando i principi, le norme e le consuetudini sportive, nonché salvaguardando la funzione popolare, educativa, sociale e culturale dello sport.

3.Gli Affiliati devono esercitare la loro attività nel rispetto del principio di solidarietà tra lo sport di alto livello e quello di base, e devono assicurare ai giovani atleti una formazione educativa complementare alla formazione sportiva. Per quanto non contemplato dal presente articolo vale e va applicato quanto previsto dal Codice di comportamento etico sportivo del CONI nella sua interezza con particolare riferimento agli articoli da 5 a 10.

4.Gli Affiliati sono tenuti a mettere a disposizione della FIRFL, nei modi e tempi previsti dai regolamenti federali, gli atleti selezionati per far parte delle rappresentative nazionali italiane.

Art. 6: Diritti degli Affiliati

1.Gli Affiliati hanno diritto:

a – Di partecipazione alle Assemblee secondo le norme statutarie e regolamentari.

b – Di partecipare all'attività agonistica, promozionale o amatoriale ufficiale in base ai regolamenti specifici nonché, secondo le norme federali, all'attività di carattere internazionale.

c – Di organizzare manifestazioni sportive di Rugby League, Oz Tag, Touch Rugby League, Rugby League Nine secondo le norme emanate dagli Organi o dalle Commissioni federali competenti.

d – Di organizzare manifestazioni anche a carattere non sportivo che siano finalizzate al supporto e alla divulgazione del Rugby League, l’Oz Tag, il Touch Rugby League, il Rugby League Nine.

e – Di fruire dei vantaggi e delle agevolazioni eventualmente disposte dalla FIRFL e dal CONI.

f – Gli Affiliati, in relazione alla categoria del campionato a cui partecipano o le zone geografiche di diffusione, possono costituirsi in Leghe i cui statuti e regolamenti, redatti nel rispetto delle norme CONI e di quelle federali, devono essere approvati dal Consiglio Federale che provvede al riconoscimento.

g – Ai fini del riconoscimento da parte della FIRFL, le Leghe devono essere rappresentative di almeno 8/10 degli Affiliati della rispettiva categoria o area geografica di diffusione.

h – Le Leghe riconosciute hanno funzioni propositive e consultive ed ad esse possono essere delegate, con apposite formule contrattuali approvate dall’assemblea federale, funzioni organizzative della attività delle rispettive categorie, funzioni di rappresentanza e di propaganda sul territorio di competenza.

k – La FIRFL può delegare, previa delibera federale, le funzioni, i diritti e i doveri dei comitati regionali alle Leghe che si devono far carico del rispetto dei regolamenti e dei compiti dei comitati regionali.

j – I rapporti tra FIRFL e le Leghe, le specifiche competenze e rappresentanze sono individuate dal Regolamento Organico.

i – La FIRFL esercita il controllo e la vigilanza sulle Leghe riconosciute ai sensi dell’art. 16 c. 6 del D.lgsl. N. 242/99 e successive modificazioni. A tal fine le Leghe riconosciute sono tenute a trasmettere alla FIRFL, entro l’inizio dell’anno sportivo, il bilancio preventivo ed entro la fine dello stesso il bilancio consuntivo accompagnato da una dettagliata relazione della loro attività. In caso di gravi irregolarità o di impossibilità di funzionamento la FIRFL può avocare a sé le attività delegate. La revoca del riconoscimento e l’avocazione delle attività delegate deve essere sentenziata da una commissione appositamente formata che corrisponda ai principi di imparzialità, condivisione della composizione tra la FIRFL e il soggetto della investigazione e democrazia.

l – Gli statuti delle leghe devono garantire i principi di democrazia interna per l’elezione di tutti gli organi dell’Assemblea.

m – Le cariche di Presidente, di Consigliere, di Revisore della lega sono incompatibili con qualsiasi carica federale elettiva nazionale. Tali cariche sono incompatibili con qualsiasi carica elettiva centrale e territoriale del CONI.

n – Le leghe in quanto enti riconosciuti ed affiliati alla federazione sono soggetti alla giustizia sportiva federale e alle norme contrattuali identificate nei documenti di collaborazione.

o – La determinazione delle regole tecniche (regolamento di gioco, composizione squadra, requisiti di tesseramento e affiliazione) relative all’organizzazione dei campionati, ivi compresi i meccanismi di promozione e retrocessione, è di competenza del Consiglio federale. L’applicazione degli stessi principi è compito delle Leghe riconosciute.

p – La Federazione può affidare alle Leghe l’organizzazione dei singoli campionati nazionali o locali, sulla base delle direttive della Federazione stessa. Le affiliazioni delle società, degli atleti, arbitri e tecnici alle Leghe devono seguire le norme dettate dalla FIRFL in osservanza dei principi dettati dal CONI in merito e si intendono automaticamente affiliati alla FIRFL.

q – La determinazione delle società aventi diritto a partecipare ai campionati, gestiti dalle Leghe devono essere individuati seguendo regole comuni dettate dalla FIRFL, in maniera particolare per le regole di promozione e retrocessione, per l’approvazione della classifica finale, per le formule di campionato.

Art. 7: Rinnovo dell'affiliazione

1.Gli Affiliati devono provvedere annualmente al rinnovo dell'affiliazione nei modi e nei termini stabiliti dai Regolamenti e dalle norme federali.

2.Gli Affiliati nella domanda di rinnovo confermano od aggiornano gli obblighi previsti dal precedente art. 4.

Art. 8: Cessazione di appartenenza alla FIRFL

1.Gli Affiliati cessano di appartenere alla FIRFL nei seguenti casi:

a – Per recesso.

b – Per scioglimento volontario.

c – Per inattività agonistica, promozionale ufficiale perdurante per due anni sportivi consecutivi secondo quanto stabilito dai Regolamenti.

d – Per radiazione, determinata da gravi infrazioni alle norme federali, accertate dagli Organi di Giustizia e dagli stessi inflitta.

e – Per mancato rinnovo della affiliazione annuale.

f – Per revoca dell'affiliazione da parte del Consiglio Federale, nei soli casi di perdita dei requisiti prescritti per ottenere l'affiliazione.

g – Per fusione di una o più società.

2.Avverso i provvedimenti adottati di diniego o revoca dell’affiliazione è ammesso ricorso alla Giunta Nazionale del CONI, ex art.7 comma 5 dello Statuto del Coni che si pronuncia previo parere dell’Alta Corte di Giustizia.

3.In ogni caso di cessazione gli Affiliati devono provvedere al pagamento di quanto ancora dovuto alla FIRFL ed agli altri Affiliati.

4.I componenti dell'ultimo Consiglio Direttivo degli Affiliati cessati sono personalmente e solidalmente tenuti all'adempimento di quanto previsto al comma 3 e passibili delle sanzioni previste dalle norme federali ed eventualmente soggetti alle procedure stabilite in materia dalla normativa statale. Comunque, gli ex componenti del Consiglio Direttivo degli Affiliati morosi cessati non possono entrare a far parte dell'analogo organo di altre società, fintanto che i debiti dell’Affiliato cessato non siano stati pienamente soddisfatti. In caso di violazione dell'obbligo, il Consiglio Federale è tenuto a respingere od a revocare l'affiliazione della società interessata.

5.La cessazione di appartenenza alla FIRFL comporta la perdita di ogni diritto nei confronti di questa.

Art. 9: I Tesserati

1.Le persone fisiche che possono far parte della FIRFL sono:

a – Gli atleti delle società.

b – I dirigenti sociali.

c – l tecnici sociali.

d – I medici e fisioterapisti sociali.

e – I soci delle società affiliate.

f – Gli addetti alle statistiche.

g – I dirigenti federali.

h – I tecnici federali.

i – Gli ufficiali di gara.

j – I giudici ed il procuratore federale.

k – I medici ed i fisioterapisti federali.

l – Gli addetti alle statistiche federali.

m – I soci d'onore della FIRFL.

2.Le persone predette entrano a far parte della FIRFL all'atto del tesseramento.

3.Il tesseramento degli atleti, dei dirigenti, tecnici, fisioterapisti e medici sociali e dei soci delle società affiliate è valido solo dopo l'accettazione della domanda di affiliazione o rinnovo della stessa, secondo le procedure previste dai Regolamenti e dalle norme federali.

4.Il tesseramento dei dirigenti federali é valido all’atto della nomina o dell’elezione; il tesseramento delle persone di cui alle lettere h, i, j, k é valido a seguito di inquadramento nelle rispettive qualifiche federali; il tesseramento delle persone di cui alla lettera m, é valido al momento della proclamazione da parte dell’Assemblea Generale.

5.Gli atleti sono inquadrati presso le società e associazioni sportive dilettantistiche affiliate; il trasferimento dell’atleta da una società ad un altra è regolamentato dallo statuto e dalle norme federali. La stagione sportiva agonistica decorre dal 1 novembre al 31 ottobre.

6.Il vincolo di tesseramento degli atleti presso le Società è temporaneo e la sua durata è pari a una stagione agonistica. Tale vincolo deve essere rinnovato annualmente.

7.E’ prevista, nel caso in cui un atleta cessi volontariamente e/o su richiesta di altra Società di rinnovare il vincolo con la società di appartenenza, la possibilità di un trasferimento temporaneo o definitivo ad altra. Per quanto riguarda il regolamento del tesseramento e i passaggi da associazione ad altra si fa riferimento al Regolamento Organico.

8.Gli atleti tesserati FIRFL devono essere dilettanti e sono soggetti all’ordinamento sportivo e devono esercitare con lealtà sportiva la loro attività, osservando principi, norme e consuetudini sportive.

9.Gli atleti devono praticare lo sport in conformità alle norme e agli indirizzi del CIO, del CONI e della FIRFL.

10.Gli atleti per poter svolgere attività federale devono essere muniti del tesseramento FIRFL valida per l’anno in corso, rilasciato per lo svolgimento dell’attività in favore di una società.

11.Gli atleti che fanno parte delle Rappresentative Nazionali devono rispettare le norme della FIRFL, accettare gli Sponsor e le forme di promozione della FIRFL, devono onorare il ruolo rappresentativo ad essi conferito.

12.I Tecnici, inquadrati presso le Società e le associazioni sportive dilettantistiche o comunque inseriti nei quadri tecnici federali, devono esercitare con lealtà sportiva le loro attività, osservando principi, norme e consuetudini sportive e tenendo conto, in particolare, della funzione sociale, educativa e culturale della loro attività. Il vincolo sportivo è limitato alla stagione sportiva per cui il tecnico, il dirigente o l’addetto alle statistiche è tesserato con la società affiliata.

13.E’ prevista, nel caso in cui un tecnico cessi volontariamente e/o su richiesta di altra Società di rinnovare il vincolo con la società di appartenenza, la possibilità di un trasferimento temporaneo o definitivo ad altra. Per quanto riguarda il regolamento del tesseramento e i passaggi da associazione ad altra si fa riferimento al Regolamento Organico.

14.Gli Ufficiali di Gara e i Giudici, nell’esercizio delle loro funzioni, partecipano alla FIRFL senza vincolo di subordinazione e assicurano la regolarità dello svolgimento delle gare. Svolgono le proprie funzioni con lealtà sportiva, in osservanza dei principi di imparzialità e indipendenza di giudizio.

15.Le Società possono richiedere i tesseramenti o i rinnovi di questi solo dopo aver provveduto alla propria affiliazione o rinnovo.

16.Le norme sui tesseramenti, rinnovi, scadenze, rilascio duplicati, prestito, trasferimento nonché modalità di attuazione del vincolo sportivo e indennizzo sono disciplinati dal Regolamento del Tesseramento.

17.Gli atleti tesserati alla FIRFL sono suddivisi in categorie agonistiche in base all’età e secondo le disposizioni del Regolamento Organico.

18.E’ sancito il divieto di far parte dell’ordinamento sportivo per un periodo di 10 anni per quanti si siano sottratti volontariamente con dimissioni o mancato rinnovo del tesseramento alle sanzioni irrogate nei loro confronti. A tal fine da parte della Segreteria sarà emessa apposita attestazione a far data dalla quale decorre il periodo su indicato. Il tesseramento dei soggetti di cui sopra è comunque subordinato alla esecuzione della sanzione irrogata.

19.E’ fatto divieto ai tesserati di effettuare o accettare scommesse direttamente o indirettamente aventi ad oggetto risultati relativi ad incontri organizzati in ambito federale o in generale relativi alla pratica del Rugby League, Oz Tag, Touch Rugby League, Rugby League Nine.

20.I tesserati giocatori e tecnici partecipano, per mezzo dei delegati nominati secondo le norme del presente statuto, alla assemblea elettiva.

21.I tesserati giocatori e tecnici possono costituirsi in associazioni i cui statuti devono essere retti dagli stessi principi previsti dal presente statuto e debbono essere riconosciute dalla FIRFL.

22.Ai fini del riconoscimento da parte dalla FIRFL, le Associazioni devono rappresentare un congruo numero di tesserati.

23.Le Associazioni riconosciute hanno funzioni propositive e consultive ed ad esse possono essere delegate, sotto la vigilanza della FIRFL o delle Leghe riconosciute, a specifiche funzioni di interesse della categoria.

Art. 10: Soci Onorari

1.Sono soci onorari coloro che, avendo acquisito eccezionali benemerenze verso lo sport del Rugby League, Oz Tag, Touch Rugby League, Rugby League Nine, vengono proclamati tali dall'Assemblea Generale, su proposta del Consiglio Federale.

2.Le tessere attestanti il conferimento di cariche onorifiche s'intendono rilasciate a vita, salvo motivata revoca delle stesse da parte dell'Assemblea Nazionale.

3.I soci onorari hanno diritto alla partecipazione alle Assemblee Generali ma non hanno, diritto a nessuna forma di voto.

Art. 11: Doveri dei Tesserati

1.I Tesserati hanno il dovere di attenersi alle disposizioni previste dall'articolo 5 del presente Statuto, in quanto compatibili.

Art. 12: Diritti dei Tesserati

1.I Tesserati hanno diritto di partecipare all'attività federale attraverso i rispettivi rappresentanti nel rispetto delle norme previste dal presente statuto.

2.I Tesserati hanno, altresì, diritto a concorrere, se in possesso dei previsti requisiti, alle cariche elettive federali nei principi di democrazia e parità di diritti.

Art. 13: Tesseramento, durata e cessazione

1.La richiesta di tesseramento sottoscritta dall’interessato viene trasmessa dalla società di appartenenza secondo le procedure indicate dal Regolamento Organico.

2.Il tesseramento è valido per l'anno sportivo, le modalità per il rinnovo sono disposte dal presente Statuto e dal Regolamento Organico.

3.Il tesseramento cessa:

a – Nei casi previsti dal presente Statuto e dal Regolamento Organico.

b – Per cessazione dell’ Affiliato e per morosità protrattasi per un periodo superiore ai sei mesi.

c – Per decadenza a qualsiasi titolo dalla carica o per la perdita della qualifica che ha determinato il tesseramento.

d – Per ritiro della tessera a seguito di sanzione comminata dai competenti Organi federali di Giustizia.

e – Per le atlete madri in attività tesserate, la FIRFL garantisce il persistere della posizione sportiva per il periodo della maternità fino al loro rientro nell’attività agonistica. Tale posizione è garantita sino al ventesimo mese dopo la maternità. La FIRFL si rende garante del rispetto di ogni norma prevista dall’ordinamento italiano in merito al diritto alla maternità e la tutela della maternità stessa.

Art. 14: Sanzioni

1.Gli Affiliati ed i Tesserati che contravvengono a quanto previsto dallo Statuto e dai Regolamenti della FIRFL, sono passibili delle sanzioni di natura disciplinare e sportiva previste dalle norme e dalle deliberazioni federali.

2.Gli Affiliati possono essere passibili anche di sanzioni di natura pecuniaria, solo se tali sanzioni siano state predeterminate o siano previste dal Regolamento Organico.

3.Sono, in ogni caso, fatti salvi i mezzi di impugnativa e di difesa, espressamente previsti dalle norme del Regolamento Organico e di Giustizia Sportiva.

Art. 15: Disciplina degli Enti aggregati

1.Possono essere aggregati alla FIRFL quegli Enti che, pur praticando attività di Rugby League, Oz Tag, Touch Rugby, Rugby League Nine, non possiedono però né requisiti né la natura per conseguire l'affiliazione così come stabilito al 1° comma dell'articolo 4.

2.Agli Enti aggregati si applicano, in quanto compatibili, le disposizioni relative agli Associati, con assoluta esclusione del diritto al voto in seno a qualsiasi Assemblea federale nazionale e territoriale.

Our website uses cookies to monitor how the site is used and help to provide you with information tailored to your individual preferences. If you continue to browse we will assume your permission to use cookies.